• Tempo di Lettura:1Minuto

Una tragica fatalità ha spezzato la vita di Stefano Violati, 58 anni, figlio dell’ex proprietario delle acque Ferrarelle e Sangemini. L’uomo ha perso la vita domenica sera, intorno alle 21, dopo aver investito un cinghiale mentre era in sella al suo scooter Honda SH 300. L’incidente è avvenuto a pochi metri dal centro sportivo della Lazio, in via di Santa Cornelia, tra Formello e la zona di Santa Cornelia.

Violati è stato sbalzato sull’asfalto a causa dell’impatto ed è stato trasportato in gravi condizioni all’ospedale Sant’Andrea, dove è deceduto a causa delle ferite riportate. Anche il cinghiale è morto nell’incidente. Le indagini sono ancora in corso per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.

La morte di Violati si aggiunge alla lunga lista di vittime della strada a Roma e dintorni, che sale a 66 dall’inizio dell’anno. Solo nelle ultime ore, una donna di 84 anni è stata investita da un pirata della strada, mentre ieri Vincenzo Dorascenzi ha perso la vita in un incidente a Lariano. Domenica mattina, uno studente spagnolo in Erasmus a Roma è morto dopo essere stato investito da un’auto.

Segui Per Sempre News anche sui social!