Joan Collins ricoverata in ospedale

Joan Collins ha rischiato di morire bruciata.

85enne leggenda della tv e del cinema inglese, nonché iconica Alexis Colby nel serial Dynasty, Joan Collins è stata ricoverata in ospedale a causa di un incendio che ha devastato il suo appartamento londinese.

Sui social la Collins ha pubblicato un video che mostra quel che è rimasto della sua splendida casa. Intossicata dal fumo, Joan è stata immediatamente trasportata in ospedale. In casa con Percy Gibson, suo quinto marito, la diva è stata sorpresa dall’incendio, divampato improvvisamente da un muro dell’appartamento. Anche l’uomo, ovviamente, è stato ricoverato per intossicazione.

Grazie ai vigili del fuoco per averci soccorso dopo il terribile incendio nella nostra casa, al personale sanitario che ci ha curato e tranquillizzato, e alla polizia che ha chiuso la strada per permettere i soccorsi.

Questo il messaggio social condiviso dalla Collins, nel 2018 rivista in tv grazie ad American Horror Story: Apocalypse. Prima di convolare a nozze con Gibson nel 2002, Joan, madre di tre figli, sposò Maxwell Reed (52/56), Anthony Newley (63/71), Ron Kass (72/83) e Peter Holm (85/87).

FONTE: Blogo.it

In questo articolo si riporta quanto pubblicato dal sito http://www.gossipblog.it/ sull'argomento indicato nel titolo.

Informativa sui contenuti pubblicati: Parte dei contenuti presenti su Per Sempre News provengono da Internet, essendo considerati di pubblico dominio, perciò qualora gli Autori fossero contrari alla loro pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione – redazione@persemprenews.it – che provvederà prontamente alla rimozione.