Remo Girone e il tumore, '7 ore di intervento, mi davano per morto'

Remo Girone si commuove dinanzi alla moglie e al ricordo del tumore sconfitto ai tempi de La Piovra.

Oggi 69enne, Remo Girone ha raccontato la battaglia vinta contro il tumore dal salotto di Caterina Balivo, su Rai 1.

Nel corso di Vieni con Me, Girone ha ricordato il dramma vissuto ai tempi de La Piovra, quando scoprì di avere un tumore alla vescica.

“Sono stato diversi giorni a Roma, continuavo a fare delle analisi. Il medico però non sembrava preoccupato più di tanto. Dovevo fare un’operazione speciale alla vescica, dove appunto avevo il male”. “Mi dissero che non era una cosa facile e che come operazione bisognava essere in grado di saperla fare, a Roma era la prima volta che ne facevano una di questo tipo specifico”. “Poi mi mandarono a Perugia con mia moglie Victoria per capirci qualcosa in più per poi spostarci a Padova dove ho fatto l’intervento immediatamente e, mi hanno salvato la vita”. “Insieme a me c’era solo mia moglie, che non mi ha lasciato un attimo. Ho vissuto 7 ore di intervento. Io ero molto provato, lei mi è stata accanto”. “In questi casi ti abbandoni alle braccia dei professori e di Dio, se credi. Io non ci credo sempre, ma quando hai paura ti aggrappi a qualsiasi cosa”.

In studio, a quel punto, si è presentata proprio l’amata Victoria Zinny, sua sposa dal 1982, scatenando l’inevitabile commozione dell’attore, due anni fa visto in sala con La legge della notte di Ben Affleck.

FONTE: Blogo.it

In questo articolo si riporta quanto pubblicato dal sito http://www.gossipblog.it/ sull'argomento indicato nel titolo.

Informativa sui contenuti pubblicati: Parte dei contenuti presenti su Per Sempre News provengono da Internet, essendo considerati di pubblico dominio, perciò qualora gli Autori fossero contrari alla loro pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione – redazione@persemprenews.it – che provvederà prontamente alla rimozione.
300 x 250 – Lombardi – Post sponsorizzato