Penisola Sorrentina. Lo Stuzzichino, Bib Gourmand che ama la tradizione

Sull’estrema punta di un lembo di terra magica e pluristellata brilla la cucina dello Stuzzichino.

Siamo a Sant’Agata sui Due Golfi, in Penisola Sorrentina, e questo locale ormai eccelle nella tradizione. Ha un grandissimo equilibrio qualità – prezzo come testimonia il riconoscimento del Bib Gourmand concesso dalla Guida ai ristoranti per definizione: la Michelin.

La famiglia De Gregorio, con Mimmo grande anfitrione, si è saputa rinnovare intelligentemente.

Oggi offre un’alternativa di qualità ai ristoranti più blasonati in zona, a partire dal due stelle Michelin Don Alfonso che dista meno di 100 metri e che questo percorso di qualità ha solcato per primo facendo da apripista a tutti gli altri.

Il locale è stato ristrutturato. Nuove cucina e cantina, sala molto più accogliente, ma l’aspetto è sempre di trattoria contemporanea.

Chi cerca piatti buoni e senza fronzoli, allo Stuzzichino si troverà benissimo.

E permettetemi di sottolineare che la famiglia De Gregorio offre un ottimo servizio turistico invernale in un periodo in cui molti ristoranti sono in letargo. Ma i turisti, e non solo, comunque girano e si fa fatica a trovare locali con un’offerta gastronomica sicura!

E mentre ragionavo su questo punto, ecco un polpetto in umido con un crostino di pane. Interessante benvenuto.

Complice il periodo natalizio, un piacevole fuori carta di minestra maritata di ottima fattura.

Gli involtini di pesce bandiera sono eccellenti come antipasto di un percorso che scopriremo scoppiettante.

La lasagna classica preparata egregiamente non vuoi mangiarla a prescindere da calendario e ricorrenze?

La pasta ‘mischiato potente’, patate con provolone del monaco conferma l’ottimo stato di forma dello Stuzzichino.

Il baccalà alla brace con cipolla ramata di Montoro in agrodolce con insalata di scarole e olive caiazzane è un piatto semplice, ma innovativo che lascia apprezzare la cottura superlativa del baccalà. Pur Bib Gourmand, strappa un wow!

Il pollo ruspante con le patate è sempre al massimo delle performance.

Si beve anche bene e il Fiorduva di Marisa Cuomo e il Tramin Bellutti sono a lì dimostrarlo. Ma voi chiedete a Mimmo anche una bella visita nella accogliente cantina.

Un insolito predessert, salato ma graditissimo, è una minestra con le castagne: molto buona ed intrigante.

Chiudiamo con un classico ineccepibile della pasticceria campana: il babà al rum con crema e amarene appassite dei Colli di San Pietro, cioè qui vicino sulla strada che porta a Positano.

Eccolo, dunque, il rifugio sicuro sia d’estate che in inverno, alternativo a tutti gli ottimi ristoranti gastronomici della costiera.

Per testarlo avete a disposizione un menu degustazione da 5 portate a 45 € e un Menù tradizione – Menù del Buon Ricordo con 4 portate a soli 40 € per 4 portate (entrambi vini esclusi).

E c’è anche il Menu Promozionale Premiate Trattorie Italiane: 4 portate a scelta tra due piatti a tipo della carta, con una bottiglia di vino regionale ed acqua Ferrarelle Maxima a 50 €. Ma nulla da spartire con i menu turistici acchiappa fessi, sia chiaro.

Sono sicuro che rimarrete soddisfatti sia con la pancia che per la contagiosa accoglienza di Mimmo De Gregorio e tutta la sua famiglia.

Lo Stuzzichino. Via Deserto, 1/a. Sant’Agata sui Due Golfi (Napoli). Tel. +39 081 533 0010

In questo articolo si riporta quanto pubblicato dal sito https://www.scattidigusto.it/ sull'argomento indicato nel titolo.

Informativa sui contenuti pubblicati: Parte dei contenuti presenti su Per Sempre News provengono da Internet, essendo considerati di pubblico dominio, perciò qualora gli Autori fossero contrari alla loro pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione – redazione@persemprenews.it – che provvederà prontamente alla rimozione.