Il pilota di Alpine F1 Team Esteban Ocon ha guadagnato due punti nel Gran Premio di Spagna grazie al nono posto conseguito sul Circuito di Barcellona-Catalunya. L’eroe locale Fernando Alonso si è classificato diciassettesimo.

In questo difficile pomeriggio, il team aveva previsto una strategia a un solo pit stop che si è rivelata sempre più complicata per le due monoposto. Esteban è, comunque, riuscito a mantenersi in nona posizione fino al traguardo, mentre Fernando è stato messo a dura prova per il forte deterioramento delle gomme medium nel secondo stint.

Dopo le splendide qualifiche di ieri, Esteban ha effettuato una partenza pulita dal quinto posto, prima di perdere due posizioni nel primo giro. Decimo sulla griglia di partenza, Fernando ha ingaggiato una bella battaglia, ruota contro ruota, per mantenere la sua posizione.

Nonostante l’intervento della safety car, i due piloti sono rimasti rispettivamente in settima e decima posizione, prima che Fernando si fermasse al 21° giro per passare alle gomme medium, imitato da Esteban, due giri dopo.

Dopo i pit stop dei concorrenti, è cominciata in pista una lotta diretta e tattica destinata a durare fino al traguardo. Esteban si è preso cura delle gomme concludendo in nona posizione. Nel frattempo, Fernando si è visto sfuggire i punti, trovandosi in difficoltà con i pneumatici proprio nella gara che disputava “in casa”. Lo spagnolo ha tagliato il traguardo in diciassettesima posizione, dopo un altro pit stop al 61° giro per passare alle gomme soft.

Il team mantiene la quinta posizione in classifica nel Campionato Costruttori.

Esteban Ocon / Partenza: 5° – Arrivo: 9°

«È stata una gara difficile. Ci sono cose che dobbiamo rivedere, dato che non siamo stati veloci come le Ferrari o le McLaren in gara. Tra le cose positive, lasciamo il circuito con due punti rispetto agli zero punti dell’anno scorso. Questo risultato è lungi dall’essere ideale dopo le qualifiche, ma ce ne siamo fatti una ragione e ora guardiamo al prossimo appuntamento. Abbiamo ancora da lavorare sul ritmo della gara e, come sempre, ci sono cose di cui dobbiamo discutere insieme per progredire. Vedremo dove ci collocheremo a Monaco. È fantastico ritornarci e saremo determinati ad ottenere un risultato migliore.»

Fernando Alonso / Partenza: 10° – Arrivo: 17°

«Oggi non siamo arrivati dove avremmo voluto, ma penso che il weekend sia stato positivo nel suo complesso. L’auto era performante e stiamo sicuramente andando nella giusta direzione. Siamo stati veloci in Portogallo, ma non sapevamo se fosse dovuto alla pista. I nostri progressi dimostrano che siamo ben posizionati. Abbiamo combattuto battaglie divertenti e mi è piaciuto molto, ma non potevamo farcela a tagliare il traguardo con le gomme medium. Abbiamo dovuto cercare di fare qualcosa di diverso e non ha funzionato. Ritenteremo la sorte a Monaco!»

Marcin Budkowski, Direttore Esecutivo

«Il risultato finale non è chiaramente quello che speravamo, dopo le qualifiche molto positive. Abbiamo perso posizioni in partenza, due con Esteban ed una con Fernando. Ci eravamo impegnati in una strategia a un solo pit stop che abbiamo cercato di far funzionare. Tuttavia, è stato difficile resistere fino al traguardo con il secondo treno di gomme. Esteban è riuscito a salvare due punti, dopo gli ultimi giri coraggiosi, mentre Fernando si è ritrovato fuori dalla Top 10, dato che verso la fine non aveva più gomme. Non avevamo il ritmo per batterci con le Ferrari o le McLaren in questa gara e ci concentreremo su questa questione per introdurre nuove migliorie. Ad ogni modo, abbiamo conquistato due punti rispetto ai team dietro di noi nel Campionato Costruttori, anche se ci aspettavamo di più da questa gara.»

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it