• Tempo di Lettura:2Minuti

L’8 marzo è alle porte e in occasione di questa ricorrenza vi proponiamo qualche idea per dare un taglio incentrato su sport e mobilità sostenibile. Ecco qualche pitch a tema Cicliste per caso ed emancipazione femminile

Per chi ancora non le conoscesse, le Cicliste per caso sono due donne compagne nella vita e ciclo-viaggatrici compulsive. Il loro obiettivo è promuovere la bicicletta non solo come mezzo di trasporto sostenibile, ma anche come strumento di libertà, di crescita personale e di emancipazione. 

Tra i loro progetti, ce ne sono diversi dedicati ad Alfonsina Strada, la prima (ed unica!) donna a partecipare al Giro d’Italia maschile nel 1924 (eh già, ricorre il centenario!); altri dedicati alla mobilità femminile di cui sono promotrici grazie alla MIA Women Ride, il primo viaggio di bikepacking per sole donne; o dedicati alla sostenibilità come il W! Festival, l’evento per tutti coloro che desiderano un mondo più sostenibile ed inclusivo. 

DONNE E SPORT

  • Come avvicinare le donne allo sport: l’esperienza delle Cicliste per caso nell’organizzazione di un evento per sole cicloturiste
  • L’8 marzo sulle orme di una pioniera: le Cicliste per caso raccontano la storia di Alfonsina Strada e l’importanza della bicicletta per l’emancipazione femminile

Le Cicliste per caso sono probabilmente le massime esperte di Alfonsina Strada in Italia. All’attivo hanno un libro dedicato a lei e un podcast.

VIAGGIARE SOLE

  • Viaggiare sole in bicicletta, un’esperienza di libertà e di indipendenza. Le Cicliste per caso parlano dei loro viaggi e di come sia un viaggio a due per una coppia di donne
  • Pedalare verso l’ignoto: storie di donne che viaggiano sole in bicicletta
  • Cicliste per caso: una community per viaggiare da sole in bicicletta

Segui Per Sempre News anche sui social!