• Tempo di Lettura:4Minuti

Allo Stadio Olimpico di Roma, la Lazio ha perso contro il Milan a causa del gol di Okafor nella ripresa. Lo svizzero è riuscito capitalizzare dopo un grande intervento del portiere dei biancocelesti. L’ex giocatore del Salisburgo all’andata aveva già realizzato la rete nel 2-0. Una vittoria importante questa che ha ricucito lo strappo nei confronti della Juventus e allontanato tutte le rivali per la lotta al terzo posto. La prima azione del match è stata sui piedi di Vecino su assist di Felipe Anderson, ma pallone che è uscito di un soffio a lato. Ancora una volta la squadra allenata da Maurizio Sarri si è affacciata nell’area del Milan con Zaccagni, ma il destro non ha creato problemi a Maignan. Azione dubbia al 12′: il portiere rossonero ha prima toccato il pallone e poi steso Castellanos in piena area i rigore. Per l’arbitro Marco Di Bello non c’è stato nulla. In questi 15 minuti gli ospiti non hanno creato azioni degne di nota e la Lazio è sembrata più pimpante e più propositiva.

Foto Twitter account Lega Serie A

Il Milan ha avuto la grande occasione con Giroud al minuto 16, ma il pallone è uscito fuori. Break dei rossoneri in questa fase con Florenzi prima e Adli poi a mettere pressione alla difesa della Lazio. Al minuto 39′ Luis Alberto dalla distanza ha provato a sorprendere Maignan, ma ancora una volta il francese è stato perfetto. Allo scadere del primo tempo Milan vicino al vantaggio con Pulisic: Provedel ha deviato in calcio d’angolo abilmente. Questi primi 45′ sono stati bloccati: la Lazio ha dato virtù nella prima parte e poi il Milan ha provato ad affondare senza riuscirci.

Foto Twitter account Lega Serie A

La ripresa del match si è aperta con gli stessi effettivi del primo tempo. Prima azione del Milan e soprattutto si è acceso Leao: da 30 metri però il portoghese non ha inquadrato bene la porta. Al Minuto 51 ammonito Pellegrini della Lazio per fallo su Pulisic. Altra occasione da parte dei rossoneri con Giroud, ma ancora una volta pallone non andato a buon fine. Incomprensione tra Pulisic e Pellegrini con quest’ultimo che ha realizzato un secondo fallo come in precedenza: per Di Bello è giallo e di conseguenza rosso per il giocatore della Lazio. A causa di questa espulsione Sarri ha cambiato assetto tattico: fuori Luis Alberto e Castellanos per Hysaj e Immobile. La partita ha avuto strascichi dal rosso e l’arbitro ha estratto un giallo a Florenzi. A causa di ciò Stefano Pioli lo ha sostituito per far entrare Calabria. Inoltre fuori anche Bennacer per Reijnders.

Foto twitter account AC Milan BR

Occasione al 66′ di Giroud: l’attaccante numero 9 è stato servito abilmente da Loftus-Cheek, ma ancora una volta Provedel ha chiuso bene. Sarri ha poi deciso di togliere Zaccagni per Isaksen. A 20 min dalla fine Pioli ha inserito Okafor per Adli cambiando così la modulazione tattica. Ed è proprio sui piedi del neo entrato che il Milan ha sfiorato la rete del vantaggio: a salvare tutto è stato Vecino. Al 76′ clamorosa occasione sprecata da Immobile: Isaksen ha visto il capitano della Lazio che da due passi ha spedito fuori. Dal capovolgimento di fronte, Leao ha trafitto Provedel: ma come evidenziato dal VAR il giocatore era in fuorigioco. Nell’azione ammonito Immobile per proteste. Sarri ha tolto Vecino per Cataldi.

Foto twitter account AC Milan BR

Ultimi cambi in casa Milan: fuori Gabbia (ammonito poco prima) e Kjaer per Thiaw e Tomori. A 1 minuto dal minuto 90 Leao ha pescato Okafor che prima è stato respinto da Provedel, poi Giroud da Gila e ancora una volta lo svizzero ha trafitto il portiere della Lazio. Un gol voluto cercato e trovato per l’attaccante rossonero. Nei 6 minuti di recupero sono saltati i nervi: Di Bello ha estratto un rosso a Marusic uno a Guendouzi e poi Leao e Pulisic ammonti.

Segui Per Sempre News anche sui social!