• Tempo di Lettura:2Minuti

L’undicesima tappa del Giro d’Italia ha visto trionfare Alberto Dainese della DSM. Il corridore italiano ha battuto in volata gente esperta come Gaviria della UAE Team Emirates, Simone Consonni della Cofidis e Arnaud Démare della Groupama FDJ. Questa è la prima vittoria di un azzurro a questa edizione del Giro d’Italia ed anche il trionfo d’esordio per il giovane corridore. Sempre in maglia rosa Juan Pedro Lopez della Trek Segafredo.

La frazione di oggi è stata divisa in due parti: una parte con la classica fuga, mentre la seconda il gruppo è stato compatto. Fino ai meno 98 chilometri dal traguardo Luca Rastelli della Bardiani-CSF-Faizanè e Filippo Tagliani della Drone Hopper-Androni Giocattoli sono stati in fuga spalleggiandosi a vicenda. Il traguardo volante Toscanella di Dozza è stato conquistato dal corridore della squadra diretta da Giovanni Ellena. Grazie a questa vittoria l’azzurro ha aumentato il bottino in questa speciale classifica. In seconda posizione è giunto Luca Rastelli e in terza Mark Cavendish della Quick-Step Alpha Vinyl. Il corridore della Drone Hopper-Androni Giocattoli adesso ha in classifica 68 punti, davanti al compagno di squadra Mattia Bais con 45 e Diego Rosa dell’Eolo-Kometa con 22. Questa fuga è stata ripresa dal gruppo dei migliori ai meno 98 chilometri dal traguardo.

Il secondo traguardo volante di questa tappa, ovvero quello di San Giovanni in Persiceto, è stato conquistato da Richard Carapaz della Ineos Grenadiers. In seconda posizione è giunto il compagno di squadra Jhonatan Narvaez e in terza Loic Vliegen dell’Intermarché-Wanty-Gobert. 

Ai microfoni di RaiSport, Alberto Dainese ha raccontato tutta la sua gioia dopo la vittoria: “guardavo la bici dai nonni e oggi sono riuscito a vincere. Non ci credo ancora. E’ stato speciale avere Romain (Bardet ndr) terzo nella generale come ultimo uomo. Ero intrippato nel gruppo ma sono riuscito negli ultimi 30 metri e ho passato Gaviria. Prima vittoria di peso. E’ speciale. sono super contento di esser il primo azzurro ad aver vinto in questa edizione al Giro”.

Ordine d’arrivo 11 tappa Giro d’Italia

  1. Alberto Dainese (Team DSM) 4h19’04”
  2. Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) s.t.
  3. Simone Consonni (Cofidis) s.t.
  4. Arnaud Démare (Groupama-FDJ) s.t.
  5. Cale Ewan (Lotto Soudal) s.t.
  6. Mark Cavendish (Quick-Step Alpha Vinyl) s.t.
  7. Edward Theuns (Trek-Segafredo) s.t.
  8. Sacha Modolo (Bardiani-CSF-Faizanè) s.t.
  9. Phil Bauhaus (Bahrain-Victorious) s.t.
  10. Lawrence Naesen (AG2R Citroën) s.t.