• Tempo di Lettura:2Minuti

L’ottava tappa del Giro d’Italia è stata caratterizzata da un caldo un po’ fastidioso per i ciclisti, ma lo spettacolo è stato lungo le strade. Napoli sin da sempre è teatro di grandi panorami che hanno tolto il fiato ai corridori. La vittoria di tappa è andata a Thomas De Gendt della Lotto Soudal. Il ciclista belga ha così conquistato la sua prima vittoria in questa edizione del Giro d’Italia, la seconda nella sua carriera nella corsa in rosa. Seconda posizione per Davide Gabburo della Bardiani-CSF-Faizanè, terza piazza per Jorge Arcas della Movistar. Juan Pedro Lopez della Trek Segafredo è ancora leader della classifica generale. 

La fuga di giornata è stata composta da un buon numero di corridori: Andrea Vendrame, Lilian Calmejane dell’AG2R Citroën, Fabio Felline, Harold Tejada dell’Astana Qazaqstan, Wout Poels, Jasha Sutterlin della Bahrain-Victorious, Davide Gabburo della Bardiani-CSF-Faizane, Guillaume Martin della Cofidis, Simone Ravanelli, Edoardo Zardini della Drone Hopper-Androni Giocattoli, Mirco Maestri, Samuele Rivi dell’Eolo-Kometa, Biniam Girmay dell’Intermarché-Wanty-Gobert, Thomas De Gendt, Sylvain Moniquet, Harm Vanhoucke della Lotto Soudal, Jorge Arcas della Movistar, Mauro Schmid della Quick-Step Alpha Vinyl, Mattias Skjelmose Jensen della Trek-Segafredo, Diego Ulissi dell’UAE Team Emirates.

Tra i fuggitivi da registrare l’ottima azione di Biniam Girmay dell’Intermarché-Wanty-Gobert che ha conquistato il traguardo volante di Lago Patria. L’eritreo ha battuto Edoardo Zardini della Drone Hopper-Androni Giocattoli e Mauro Schmid della Quick-Step ALpha Vinyl. In precedenza Harm Vanhoucke della Lotto Soudal ha vinto il primo traguardo volante della tappa. Il belga ha superato il compagno di squadra Thomas De Gendt e Davide Gabburo della Bardiani-CSF-Faizanè.

Da registrare il ritiro di Simon Carr dell’EF Education-EasyPost.

Ordine d’arrivo ottava tappa del Giro d’Italia

1. Thomas De Gendt (Lotto Soudal) 3h23’53”
2. Davide Gabburo (Bardiani-CSF-Faizanè) s.t.
3. Jorge Arcas (Movistar) s.t.
4. Harm Vanhoucke (Lotto Soudal) +04″
5. Biniam Girmay (Intermarché-Wanty-Gobert) +15″
6. Mauro Schmid (Quick-Step Alpha Vinyl) s.t.
7. Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix) s.t.
8. Wout Poels (Bahrain-Victorious) +33″
9. Guillaume Martin (Cofidis) s.t.
10. Fabio Felline (Astana Qazaqstan) +2’56”