• Tempo di Lettura:2Minuti

Sacha Modolo sta provando a portare la Bardiani CSF Faizané in alto in questa edizione del Giro d’Italia. Il velocista azzurro è al 114esimo posto della classifica generale della corsa in rosa a 27’01” di distacco da Juan Pedro Lopez della Trek Segafredo. Sacha Modolo non punterà alla maglia rosa, ma proverà sicuramente a vincere almeno una tappa. Il velocista della Bardiani CSF Faizanè ha vinto 2 tappe al Giro d’Italia e ha intenzione di tornare al successo. Ai microfoni di Per Sempre News, Sacha Modolo ha parlato della sua condizione fisica e su quali saranno le ambizioni per questo Giro d’Italia.

Come stai dopo la tappa di Potenza?

Contento di essere arrivato! Da due, tre giorni che non sto bene. Insieme ad altri miei compagni abbiamo qualche problema di stomaco e stiamo cercando di limitare i danni”.

L’ottava tappa del Giro d’Italia potrebbe essere nelle tue corde?

Si, potrei puntare a vincere la tappa. Vediamo come si metterà la corsa. Bisognerà vedere chi controllerà la fuga, come hanno fatto nella settima tappa. Inoltre domenica sarà dura. E’ un punto di domanda”.

La nona tappa del Giro d’Italia ti vedrà salire sul Blockhaus. E’ più difficile questa frazione o quella sull’Etna?

Sono tappe differenti. Prima dell’Etna non c’era niente altro, quindi siamo arrivati sotto in gruppo. Domenica è ben diverso dato che arriviamo dopo 4 salite. Sarà dura è impegnativa e non si arriverà in gruppo come sull’Etna. Le due tappe non sono da paragonare dato che sono difficili in maniera diversa”.