• Tempo di Lettura:2Minuti

La prova contro il tempo individuale valida per la seconda tappa del Giro d’Italia è stata vinta da Simon Yates della BikeExchange-Jayco che ha chiuso il tempo in 11’50’. La cronometro di Budapest è servita molto ai cronomen che hanno sfoggiato le loro migliori armi lungo le strade ungheresi. Il corridore inglese ha battuto di poco la maglia rosa attuale Mathieu Van der Poel della Alpecin Fenix e di 5″ Tom Domoulin della Jumbo Visma. Il belga però resta leader della classifica generale proprio davanti all’inglese. Buona la prestazione di Mattia Sobrero della BikeExchangeJayco ha chiuso in 12’03” battendo Lennard Kamna della Bora Hanshrohe. Il campione italiano nella cronometro mista si è fatto valere nelle strade di Budapest battendo corridori più esperiti. Positiva la cronometro di Vincenzo Nibali, ciclista dell’Astana. Il vincitore del Giro d’Italia nel 2013 e nel 2016 ha chiuso il tempo in 12’09” battendo Porte, Landa, Bardet, Valverde, Ciccone e a pari tempo di Almeida. Da registrare la buona prestazione di Edoardo Affini della Jumbo Visma. L’azzurro ha chiuso la sua prestazione in 12’10” andando meglio del compagno di squadra Van Emden. Il ciclista ha dimostrato una grande attitudine in questa particolare disciplina. 

Ordine d’arrivo seconda tappa del Giro d’Italia

1. Simon Yates (Team BikeExchange) 11’50”
2. Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix) +03″
3. Tom Dumoulin (Jumbo-Visma) +05″
4. Matteo Sobrero (Team BikeExchange) +13″
5. Ben Tulett (Ineos Grenadiers) s.t.
6. Tobias Foss (Jumbo-Visma) +17″
7. Wilco Kelderman (Bora-hansgrohe) s.t.
8. Lennard Kämna (Bora-hansgrohe) s.t.
9. Mauro Schmid (Quick-Step Alpha Vinyl) +18″
10. Thymen Arensman (Team DSM) s.t.