La off-season dei Los Angeles Lakers è stata forse una delle più movimentate di sempre. Non solo per lo scambio che ha portato Kuzma, Harrell e KCP ai Washington Wizards e Russell Westbrook ai Lakers, ma anche per l’acquisto di molti veterani come Dwight Howard, Carmelo Anthony, Bazemore e altri. C’è nell’aria una sorta di dubbio sui nuovi Lakers, giudicati forse “troppo vecchi” per competere ad alto livello fino a fine stagione. Non solo, oltre all’età si aggiunge anche il fattore Russell Westbrook. Molti reputano l’ex Mvp della lega, inadatto al gioco dei Lakers poichè è un tipo di giocatore che ha bisogno molto del pallone fra le mani e quindi ciò potrebbe andare a discapito di LeBron e AD. Tutte voci che gia LeBron James ha messo a tacere. Proprio Dwight Howard in una recente intervista è intervenuto per difendere il suo nuovo compagno di squadra Russell Westbrook, per segnalare anche quanto sia unito il nuovo gruppo giallo-viola.

Le parole di Dwight Howard

Ecco le parole pronunciate da Dwight Howard in favore del suo compagno Russell Westbrook:

“Penso che funzionerà alla grande. Ha già giocato con le superstar. Ha giocato con KD e James [Harden], ha giocato con Bradley Beal, ha giocato con tante superstar, quindi non credo che sarà un problema per lui. Penso che sia stato sottovalutato. Penso che tutti noi, davvero, siamo stati sottovalutati. Ma so che ci apprezziamo a vicenda. Tutti apprezziamo ciò che ognuno di noi può portare a questa squadra, quindi penso che avere un ragazzo come Russ in roster ci darà 15, 16, 20 punti a sera. Ci darà 12 rimbalzi, 10 assist e giocherà al 110% ogni sera. Come si fa a non apprezzarlo?”

Non resta ora ai Lakers che allenarsi, creare una chimica di squadra per smentire così tutte le opprimenti voci e critiche delle ultime settimane.