Europa League: frena l'Arsenal, pareggia lo Zenit di Marchisio. Sarri da record

ROMA Regala verdetti e qualche sorpresa la quarta giornata di Europa League: tanti i gironi riaperti, con numerosi pass per i sedicesimi da staccare nelle ultime due giornate. Nel girone del Milan un gol di tacco dell’ex Roma Torosidis spiana la strada alla goleada (5-1) dell’Olympiacos ai danni del Dudelange: greci che agguantano in classifica proprio i rossoneri, portandosi a -1 dal Betis capolista. Nel girone C rischia di perdere il primato solitario lo Zenit di Marchisio che, sotto buona parte della gara contro un ottimo Bordeaux, passato in vantaggio dal dischetto, trova il pareggio nel finale con un grandissimo destro al volo di Zabolotnyi. Nello scontro al vertice del girone E, Arsenal e Sporting Lisbona si danno battaglia senza riuscire a farsi male: il pareggio a reti bianche smuove la classifica ma lascia tutto aperto, con i Gunners ancora a +3 sui portoghesi.

LE ALTRE GARE – Pesante vittoria del Celtic nel girone B, che in una partita intensissima supera 2-1 i tedeschi del Lipsia agganciandoli in classifica a 6 punti. Nell’altro match del gruppo dilaga il Salisburgo: il tondo 5-2 rifilato al Rosenborg qualifica aritmeticamente gli austriaci ed elimina i norvegesi. Tutto già deciso invece nei gironi A e D. Nel primo, Zurigo e Leverskusen si qualificano aritmeticamente in virtù del pareggio tra Ludogorets e AEK Larnaca, mentre nel secondo staccano il pass per i sedicesimi Dinamo Zagabria e Fenerbahce.

LE GARE DEL POMERIGGIO – Sorride Maurizio Sarri, che da stasera potrà fregiarsi di un invidiabile primato: l’ex tecnico del Napoli è infatti l’unico allenatore imbattuto, fra campionato e competizioni internazionali, fra tutti i colleghi dei top team europei. Il suo Chelsea vince anche in Bielorussia in casa del Bate Borisov con una rete di testa di Giroud al 52′ (ottimo l’assist di Emerson Palmieri) e conquista così il quarto successo in altrettanti incontri di Europa League. Nel girone J se la vede brutta il Siviglia che, avanti 2-0 si fa rimontare dai turchi dell’Akhisar, prima che allo scadere Banega trasformi il rigore che riporta gli andalusi in vetta (in coabitazione col Krasnodar). Grande bagarre nei gironi G e I, tra i più avvincenti di tutta la competizione. Nel girone G, il Villareal non va oltre lo 0-0 a Vienna contro il Rapid, lo Spartak Mosca, invece, batte 4-3 i Rangers di Glasgow in una partita al cardiopalma (palo scozzese al 93′). La situazione in classifica recita: Villareal 6, Spartak e Rangers 5, Rapid Vienna 4. Nel secondo, invece, il doppio 1-1 fra Genk e Besiktas e fra Malmo e Sarpsborg lascia immutata la situazione: guidano i belgi a 7, segue l’accoppiata scandinava (svedesi e norvegesi) a 5, chiudono i turchi a 4.

TUTTI I RISULTATI DELLA GIORNATA

In questo articolo si riporta quanto pubblicato dal sito http://www.corrieredellosport.it/ sull'argomento indicato nel titolo.

Informativa sui contenuti pubblicati: Parte dei contenuti presenti su Per Sempre News provengono da Internet, essendo considerati di pubblico dominio, perciò qualora gli Autori fossero contrari alla loro pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione – redazione@persemprenews.it – che provvederà prontamente alla rimozione.