• Tempo di Lettura:6Minuti

La Roma ha perso la prima sfida del doppio confronto valevole per le semifinali di Europa League contro al Bayer Leverkusen. La squadra di Xabi Alonso si è imposta all’Olimpico per 0-2 grazie con un gol per tempo realizzati da Wirtz e Andrich. Tra una settimana i giallorossi saranno impegnati alla BayArena, dove i neocampioni di Germania sono imbattuti in questa stagione, e dovranno ribaltare a tutti i costi lo svantaggio dell’andata per poter sperare di strappare il pass per la finale di Dublino.

La cronaca della partita

Primo tempo vibrante all’olimpico con le due squadre che si sono date battaglia inizialmente in ogni zona del campo, con la Roma che inizialmente fatica a contenere il pressing del Bayer Leverkusen. La prima occasione del match, infatti, è dei neocampioni di Germania: al 8′ Amin Adli ha prima ricevuto palla da Grimaldo e successivamente ha calciato in porta di prima intenzione, ma un difensore romanista si è immolato e neutralizzando il tentativo del trequartista marocchino. La reazione dei giallorossi arriva dopo due minuti con Dybala: El Shaarawy ha pescato la Joya, che ha provato a sorprendere Kovar con un tiro dalla distanza ma il portiere rossonero ha parato agevolmente.

Gli uomini di Xabi Alonso hanno schiacciato i padroni di casa nella loro metà campo, non trovando però il varco giusto tra la difesa capitolina. Superato il quarto d’ora la Roma vive il suo periodo migliore nella prima frazione di gioco, cominciando a venir fuori dal pressing del Leverkusen affidandosi alle ripartenze e spinta da calore del pubblico dell’Olimpico. Lukaku, tentando di involarsi verso la porta avversaria, ha costretto Tah al fallo e l’arbitro lo ha punito esibendo il cartellino giallo. Al 19′ la squadra di De Rossi va vicino al gol con El Shaarawy: l’ex esterno del Milan è riuscito a sfondare sull’out di sinistra e ha messo un pallone pericoloso che per poco non è stato deviato in porta da Xhaka. Tuttavia il “Faraone” si era mosso in posizione di fuori gioco e anche qualora il difensore elvetico avesse fatto l’autogol l’arbitro lo avrebbe annullato. Non si fermano gli attacchi dei giocatori romanisti che al 21′ hanno un’altra ghiotta occasione: Karsdorp serve Cristante sulla destra e il centrocampista giallorosso mette in mezzo un cross insidioso che è stato deviato in corner dalla retroguardia tedesca. Sugli sviluppi del corner Dybala pesca pesca Paredes che gira subito per Lukaku che di testa per poco non ha trafitto Kovar.

Fonte foto account Twitter As Roma

A questo punto si è risvegliato il Bayer Leverkusen che al 23′ va vicino al vantaggio: Wirtz con un passaggio filtrante ha innescato  Frimpong, il quale si è involato verso la porta difesa da Svilar. L’esterno però, arrivato a tu per tu con il portiere della Roma, ha peccato di lucidità calciando sull’esterno della rete. L’appuntamento col gol è solo rinviato di qualche minuto per le “Aspirine”. Al 28′, infatti, Grimaldo recupera palla, approfittando di un errore difensivo di Karsdorp, e ha servito Wirtz che da buona posizione ha trafitto l’estremo difensore giallorosso portando in vantaggio la sua squadra.

Fonte foto account Twitter Bayer Leverkusen

Sotto di un gol De Rossi ha provato a scuotere i suoi, ma i giallorossi hanno accusato il colpo e dalla mezz’ora fino alle fine del primo tempo la partita è stata a tinta rossonere. Il Bayer, infatti, ha giocato col vento a favore sfiorando il raddoppio in più di un occasione. Al 31′ Frimpong è entrato nell’area dei padroni di casa sfondando dalla destra e scaricato per Wirtz il quale ha impegnato Svilar, costringendolo alla parata in due tempi. Al 34′ ci prova Frimpong, bravo a raccogliere il suggerimento di Grimaldo, ma meno fortunato nella conclusione. Si riscaldano gli animi all’Olimpico e si sfiora la rissa tra i calciatori delle due fazioni, ma il direttore di gara ha deciso di non punire nessuno e la gara è andata avanti. Primo tempo che si è chiuso con un occasione per parte. Al 41′ Andrich ci ha provato con una bordata dalla lunga distanza ma Svilar è riuscito a dire no alla violenta conclusione del numero 8 rossonero. Poco dopo Pellegrini, imbeccato da Lukaku, entra in area ma il suo tiro termina sul fondo. Le due squadre sono andate a riposo sul risultato di 0-1.

Secondo tempo

Le due squadre sono tornate in campo dopo l’intervallo con gli stessi ventidue protagonisti della prima frazione di gioco. I giochi sono ripresi con il Bayer Leverkusen che ha provato a tenere il possesso del pallone, tuttavia la Roma è scesa in campo agguerrita e determinata ad acciuffare il pareggio. Il primo squillo del secondo tempo è proprio dei giallorossi: Spinazzola ha provato a mettere un pallone in mezzo per i compagni, ma ne Cristante ne Karsdorp sono riusciti ad arrivarci facendo sfumare quest’occasione. Al 57′, sugli sviluppi di un corner, Dybala trova Cristante ma la sua incornata non è stata precisa e la sfera è terminata fuori. De Rossi ha provato a cambiare qualcosa per cercare di acciuffare il pareggio: al 62′ il tecnico giallorosso ha richiamato Karsdorp e al suo posto ha lanciato Angelino. I ritmi di gara, però, si sono abbassati all’Olimpico e nessuna delle due squadre è riuscita a creare occasioni da gol. Verso il ventiquattresimo minuto della ripresa si impone di prepotenza la compagine tedesca. Prima Ferimpong ha provato a sorprendere Svilar con una conclusione col mancino, mandando il pallone sopra la traversa. Poco dopo Andrich ci riprova con una botta violenta e questa volta è riuscito a spedire il pallone in rete.

Fonte foto account Twitter Bayer Leverkusen

Il gol del centrocampista tedesco crea nervosismi in campo e l’arbitro ha estratto i cartellini gialli nei confronti di Spinazzola e Xhaka. La Roma non si arrende e prova a rientrare in partita in tutti i modi. I due allenatori effettuano una girandola di sostituzioni: Xabi Alonso ha lanciato in campo Tella e Hofmann al posto di Adli e Wirtz. Poco dopo De Rossi prova il tutto per tutto inserendo  Azmoun al posto di Lukaku e Baldanzi al posto di Paredes. Al’85′ il neoentrato Azmoun è andato vicino al gol,  ma l’intervento di Hincapié ha costretto l’iraniano a calciare male col mancino e Kovar è riuscito far suo il pallone. Nel recupero i tifosi giallorossi hanno intonato l’inno “Roma, Roma” sostenendo la squadra fino all’ultimo nonostante la sconfitta. Abraham, entrato al posto di Dybala, e per poco non ha realizzato per poco il gol che avrebbe reso meno amara la sconfitta dei capitolini e la partita si è conclusa col risultato di 0-2.