• Tempo di Lettura:2Minuti

Nell’amichevole con la Nazionale del Venezuela, andata in scena DRV PNK Stadium di Fort Lauderdale in Florida, l’Italia pur non brillando è riuscita a portare a casa la vittoria. Gli azzurri si sono imposti grazie alla doppietta dell’attaccante del Genoa Mateo Retegui, il quale ha realizzato un gol per tempo. Fondamentale anche la parata di Donnarumma sul rigore calciato da Rondon nelle fasi iniziali della partita. Il match è stato un importante test per il Ct Spalletti in vista dell’imminente Campionato europeo, dove la Nazionale italiana si presenterà da campione uscente. nel corso dell’amichevole l’ex tecnico del Napoli ha cambiato modulo passando dall’inedito 3-4-2-1 al più congeniale 4-3-3.

Ai microfoni di Rai Sport il Ct Luciano Spalletti ha analizzato la vittoria della Nazionale vittoria nell’amichevole contro il Venezuela.

“Secondo me abbiamo fatto delle cose fatte bene nel momento in cui siamo riusciti a prenderci i vantaggi quando avevamo palla, poi siamo stati un po’ leggeri e abbiamo commesso errori come il rigore o tipo dove abbiamo preso gol è inutile parlare di sistemi e di calcio. Poi però hanno fatto una buona partita sia con la difesa a tre e i due a tutta fascia e sia poi nell’ultimo col 4-3-3. Per quello che ci riguarda non è mai un caso tutto quello che succede, poi qui si lavora per dare una direzione alla squadra. E’ chiaro che però poi, da un punto di vista di impatto fisico e di forza, siamo a volte un po’ superficiale sia con un sistema che con l’altro intanto sistemiamo queste cose poi si può parlare d’altro. Chi fa gol ci mette sempre qualcosa di più rispetto agli altri nel nostro calcio. E lui (Retegui ndr) oggi ha tenuto bene la palla facendo salire la squadra, è stato bravo nella finalizzazione e di testa in fase difensiva. Ha fatto quello che doveva fare”.