La città di Los Angeles non sta passando un gran momento dal punto di vista cestistico. Sei mesi fa avremmo detto di tutto, tranne che Lakers e Clippers si sarebbero trovati a un passo dall’eliminazione ai playoff al primo turno. Entrambe si trovano in bilico ed entrambe devono vincere Gara-6 e forzare la Gara-7 per passare al secondo turno dei Playoff, altrimenti sarà vacanza. Questo perchè, per quanto riguarda la sponda Clippers, sono stati battuti da un mastodontico Luka Doncic da 42 punti in Gara-5 per 105-100, nonostante abbiano avuto la possibilità di pareggiare negli ultimi 7 secondi con un pessimo tiro preso da Kawhi Leonard. Sul lato giallo-viola, i Lakers si trovano in serie difficoltà poichè non è ancora sicura la presenza di Anthony Davis in Gara-6. dopo aver perso con uno scarto di 30 punti per 85-115 contro i Suns.

Los Angeles Clippers: cosa c’è che non va?

I Los Angeles Clippers avevano iniziato molto male la serie contro Dallas. Hanno perso le prime due gare e sembrava non ci fosse una vera e propria soluzione per Luka Doncic che ha dominato in lungo e largo finora questa serie. Però i Clippers non si sono mai dati per sconfitti e, grazie anche a un Luka Doncic malconcio, sono riusciti a strappare il fattore casa e pareggiare la serie sul 2-2. Gara-5 è sicuramente la più importante della serie e stanotte è stata vinta da Dallas grazie a Luka Doncic come al solito. L’opinione comune in quel di Los Angeles lato Clippers è che non è stata disputata una cattiva gara. Il fatto è che quando arrivi fino in fondo in una partita di Playoff, bisogna avere la lucidità nei minuti finali per portare a casa la partita. Lucidità che è mancata a Kawhi Leonard, l’uomo che è stato preso proprio per questi momenti. Kawhi con 7 secondi mancanti si è preso un brutto tiro, marcato nell’angolo, risultato: airball e una partaccia da Rajon Rondo. I Clippers ora dovranno fare tesoro della partita disputata. Si è compreso che ormai Luka Doncic è quasi infermabile e ciò che deve fare LA è lavorare attorno ai compagni dello sloveno, cercare di non metterli in ritmo. Servirà il miglior Kawhi e il miglior Paul George per forzare la Gara-7.

Lakers e quel fattore Anthony Davis

I Los Angeles Lakers si trovano forse nel momento più buio della gestione Vogel. Sono gli sfavoriti della serie dopo aver perso di 30 punti in Gara-5 contro i Suns. Lì i Lakers hanno disputato senza dubbio la peggior partita dell’era LeBron. Con Davis in panca infortunato sembrano non avere un equilibrio offensivo e difensivo soprattutto. DeAndre Ayton ha fatto da padrone in attacco creando spaziature per gli altri e risultando una grossa minaccia sotto il ferro. Se si guarda attentamente la serie, Davis è stato ed è il vero fattore. Nella prima gara è stato deludente e i Suns hanno vinto la partita. In Gara-2 e 3, è uscito il vero Anthony Davis che conosciamo, dominante in difesa e un mismatch che cammina in attacco e i Lakers hanno portato facilmente le gare a casa. In gara 4 è dovuto uscire e i Lakers sono andati nel pallone. Davis ha promesso che farà di tutto per esserci in Gara-6 e aiutare i suoi. Ma come tornerà? Riuscirà ad essere il faro dei Lakers in attacco e in difesa e portarli alla vittoria? Non resta che scoprirlo nella partita di stanotte e anche per i Lakers è un Win or Go Home.