• Tempo di Lettura:3Minuti

Max Verstappen ha vinto il Gp di Abu Dhabi con grande forza. Il pilota della Red Bull ha dato lustro all’ultimo Gp di questa lunga stagione di Formula 1 dando, per l’ennesima volta, una lezione ai suoi avversari. In seconda posizione è giunto Charles Leclerc della Ferrari davanti a George Russell della Mercedes che è la vice scuderia campione del mondo. La partenza del Gp di Abu Dhabi è stata lineare con Max Verstappen della Red Bull che ha chiuso bene la porta a Charles Leclerc della Ferrari. Bene anche Oscar Piastri della McLaren che ha tenuto George Russell della Mercedes dietro. Nelle retrovie buona è stata la partenza di Carlos Sainz della Ferrari. Bene anche Lewis Hamilton in top 10 con una buona gestione gomma. Al giro 11 la lotta per il terzo è stata vinta da Russell con Piastri in difficoltà causa gomme.

Foto twitter account Formula1

Durante la sosta ai box Lando Norris ha perso secondi preziosi a causa di una piccola incomprensione coi meccanici e George Russell lo ha superato. Male anche il pit stop di Oscar Piastri, mentre leggermente lungo quelli Max Verstappen. Tutti i piloti che si sono fermati hanno messo le gomme dure. Alla sosta Charles Leclerc ha perso preziosi decimi nei confronti di George Russell, ma dopo qualche giro il gap si è allargato in favore della Ferrari. Yuki Tsnunoda della AlphaTauri è in testa al Gp di Abu Dhabi, ma al giro 23 il leader è tornato Max Verstappen. Il giapponese dopo il sorpasso è entrato ai box.

Foto twitter account Formula1

In questa seconda parte del Gp di Abu Dhabi ottima è la prestazione di Sergio Perez: la sua Red Bull ha superato agevolmente l’Aston Martin di Fernando Alonso e successivamente anche Oscar Piastri. Nelle retrovie Carlos Sainz sta cercando di recuperare ed entrare in top 10: in poco tempo ha superato prima Valtteri Bottas dell’Alfa Romeo e Nico Hulkenberg dell’Haas risalendo in dodicesima posizione. Al giro 36 ottima è stata l’intuizione dei box Ferrari con Charles Leclerc che ha inserito altro set di gomme hard ed è uscito davanti a George Russell che in precedenza ha fatto il cambio gomme. Male il pit stop di Lewis Hamilton: il pilota è sceso in dodicesima posizione.

Foto twitter account Formula1

I primi tre, ovvero Max Verstappen, Sergio Perez e Yuki Tsunoda non hanno realizzato la sosta, ma al giro 39 Charles Leclerc ha superato il giapponese che successivamente è stato superato da George Russell. Da registrare il duello tra Fernando Alonso e Lewis Hamilton per l’undicesima posizione. L’asturiano ha subito prima il sorpasso e poi ha ripreso la posizione. Crollo delle gomme di Carlos Sainz che in poco tempo ha perso la posizione su Fernando Alonso e su Lewis Hamilton scivolando in decima posizione. Davanti invece Sergio Perez ha superato Lando Norris per la quarta posizione. La direzione gara ha inflitto 5 secondi di penalizzazione per il contatto sul pilota della McLaren.

Foto twitter account Formula1

Al giro 54 Sergio Perez ha superato George Russell. Negli ultimi giri da registrare il sorpasso di Fernando Alonso a Yuki Tsunoda e Sergio Perez su Charles Leclerc ma con la penalità tornerà dietro il pilota della Ferrari e Mercedes.