• Tempo di Lettura:2Minuti

Finn Fisher-Black ha ottenuto la sua seconda vittoria professionale della sua giovane carriera con il 22enne pilota neozelandese che ha vinto oggi in solitaria al Muscat Classic in Oman. Il giovane degli Emirati Arabi Uniti ha sferrato un attacco feroce sulla salita finale di Al Jissah a -5 km dal traguardo e ha tenuto a bada il gruppo ridotto fino alla fine. Sul percorso accidentato ed esposto da Al Mouj Muscat ad Al Bustan (174,3 km) l’UAE Team Emirates aveva diverse carte da giocare con giocatori del calibro di Diego Ulissi e Adam Yates nelle loro fila. Il superbo lavoro di squadra di Yates sulla salita finale ha ammorbidito il campo e organizzato l’attacco di Fisher-Black che non ha avuto risposta dal resto dei rivali.

Fisher-Black alla fine della corsa ha commentato la vittoria: “Vincere già oggi nel nostro primo giorno di gare in Oman è stato davvero speciale. Avevo una buona forma al Tour Down Under e la scorsa settimana mi sentivo bene al Saudi Tour, quindi speravo di poter continuare a quella forma a questa settimana. Nell’ultima salita sono partito vicino ai primi e Adam ha stabilito un buon ritmo e io ho attaccato in alto e ho continuato a spingere sulla linea. Abbiamo una squadra davvero forte qui per l’Oman con Yates, Ulissi ed io, quindi punteremo a ottenere dei buoni risultati questa settimana . È già iniziato perfettamente e non potrei essere più felice.” Domani continuano le corse per la prima tappa del Giro dell’Oman.

Muscat Classic ordine d’arrivo

1. Finn Fisher-Black UAE Team Emirates 4h27’43”
2. Luke Lamperti Soudal-QuickStep +4″;
3. Amaury Capiot Arkéa-B&B Hotels +4″;
4. Bryan Coquard Cofidis +4″;
5. Francesco Busatto Intermarché-Wanty +4″;
6. Warren Barguil DSM-firmenich PostNL +4″;
7. William Levy Uno-X) +4″;
8. Arjen Livyns Lotto Dstny) +4″;
9. Merhawi Kudus Terengganu +4″;
10. Davide De Pretto Jayco AlUla +4″