Passano le settimane e Nikola Jokic, scala sempre più posizioni nella lega (oltre che alla classifica di Mvp). Anche questa notte il serbo ha regalato ai suoi una prestazione super. I suoi Nuggets si sono trovati a sfidare in trasferta, i Milwaukee Bucks dell’Mvp in carica Giannis Antetokounmpo. La partita è stata dominata da Denver ed è terminata 128-97 per Denver. Re del match il serbo Nikola Jokic con la tripla doppia da 37 punti, 10 rimbalzi e 11 assist. Non bastano i 27 di Giannis ai miseri Bucks. Jokic guadagna così un altro record. Jokic è il secondo centro ad aver registrato 50 triple doppie nella storia dell’NBA dopo Wilt Chamberlain (78). Qui il video della sua peformance: https://www.youtube.com/watch?v=sEw1HBCD6V8.

Le parole di Nikola Jokic

Nikola si è espresso nel postgame riguardo la sua entusiasmante prestazione e il suo record:

È bello, ovviamente. Sarà parte dell’eredità che mi lascerò dietro di me [dopo aver concluso la carriera]. È bello essere in un gruppo del genere, soprattutto con uno dei migliori giocatori di sempre.

E sul paragone con Tim Duncan:

“Ricordo che mi ha segnato i 20 punti più facili di sempre, non mi ha neanche sentito in difesa. Penso che sapesse in ogni momento cosa fare sul campo, come battere qualsiasi difensore. È un gran giocatore da cui prendere esempio. Sto cominciando a vedere alcuni video di lui, come giocava. Posso solo immaginare il livello della sua pallacanestro quando era al top della forma.”

Gli elogi di coach Malone

Molto belle le parole spese dal suo coach, Mike Malone:

Ha soltanto 25 anni, è incredibile. Nikola ha 50 triple doppie, ma ha anche 20 partite in cui ha mancato la tripla doppia per un solo assist o rimbalzo. Questo ragazzo non è mai affaticato, non si stanca. È diventato una macchina da schiacciate ultimamente. Ci scherziamo sopra, ma questo è segno importante della sua condizione fisica. Si sta mantenendo in forma e sta mostrando grande disciplina.