• Tempo di Lettura:4Minuti

Allo Stadio Education City si è disputata il primo quarto di finale del Mondiale in Qatar tra Croazia e Brasile. Il risultato è stato di 0-0 nei tempi regolamentari, mentre nei supplementari Neymar e Petkovic. Ai rigori ancora una volta Livakovic protagonista con la parata su Rodrygo e successivamente il palo di Marquinhos ha eliminato i verdeoro. Al minuto 5 Marquinhos ha lanciato Vinicius perfettamente, ma a sbarrare la strada è stato Pasalic con un ottimo intervento difensivo per poi finire il pallone tra le braccia di Livakovic. 5 minuti dopo la Croazia ha risposto col centrocampista dell’Atalanta che ha sprecato da ottima posizione. In questa prima fase di gioco la squadra allenata Zlatko Dalic è stata vicina al gol ancora una volta con Pasalic, ma il tiro del giocatore bergamasco si è spento lentamente.

Foto Twitter account AJE Sport

La risposta verde oro non si è fatta aspettare: prima Richarlison, poi Neymar e infine Casemiro hanno provato a realizzare il gol del vantaggio senza avere fortuna. La parte centrale della sfida tra Croazia e Brasile è stata tattica con le due squadre che hanno provato a cercare più volte di sovrastare l’avversario senza pungere in fase offensiva. Occasione per il Brasile al minuto 43 con Neymar, ma il tiro dell’attaccante è stato abbrancato da Livakovic senza nessun problema. Con questa occasione si è concluso il primo tempo della sfida.

Foto Twitter account AJE Sport

La ripresa della sfida è iniziata con la poderosa parata di Livakovic al minuto 47 su Raphinha, ma il portiere della Dinamo Zagabria ha salvato tutto. Pochi istanti dopo ancora una volta i sudamericani sempre col solito Neymar che sia al 48 minuto che al 54. 6 minuti più tardi la Croazia con l’asse ModricKramaric è andata vicino al gol in due occasioni, ma prima Thiago Silva e poi Danilo hanno salvato il tutto. Al minuto 67 Paquetà ha sfiorato il gol, ma ancora Livakovic sbarrato la strada al centrocampista offensivo. Ancora Neymar e Paquetà vicini al gol ma il portiere della Dinamo Zagabria ha ancora risposto di no alle offensive brasiliane.

Ultimo sussulto prima dei tempi supplementari lo ha dato Eder Militao, ma ancora una volta la difesa croata a risposto negativamente e mandato il pallone in calcio d’angolo. Finiscono così i tempi regolamentari della sfida e adesso si attenderanno 30 minuti infernali per entrambe le tifoserie. Il primo tempo supplementare è iniziato con lo stesso atteggiamento del finale di gara con ampie falcate da ambe le parti e senza nessun spunto offensivo. La paura è stata la protagonista in questi primi minuti di gara.

Foto Twitter account AJE Sport

Al minuto 103 spreca tutto la Croazia con l’asset PerisicBrozovic: il duo dopo l’ottima intuizione dell’ex giocatore dell’Inter ha servito un assist d’oro al centrocampista neroazzurro ma sprecando l’occasione sbagliando completamente il tiro. Questa è stata l’unica azione concreta della Croazia di questo primo tempo supplementare. Al minuto 106 il Brasile si inventa un gol pazzesco con Neymar: dialogo perfetto tra Paquetà con il giocatore del Paris Saint Germain che realizza la rete del vantaggio. L’attaccante sudamericano ha raggiunto Pelé nella speciale classifica cannonieri del Brasile a 77 gol.

Foto twitter account FIFA World Cup

Il secondo tempo supplementare ha visto soprattutto la Croazia provare a riprendere il match, ma il Brasile ha chiuso non solo gli attacchi, ma anche le fasce laterali per evitare tutti i rischi del caso. Ma l’anima della Croazia non è domata e al minuto 117 Petkovic, ex giramondo delle squadre della Serie B italiana, ha battuto Allison riportando il punteggio sul pareggio. Lo stesso attaccante è stato poi ammonito per aver festeggiato senza la maglietta. Gran merito della rete va data a Modric che ha pescato Orsic e a sua volta ha dato un assist perfetto al cannoniere della Dinamo Zagabria. Si va ai calci di rigore.

Rigori:

Vlasic (CRO) gol
Rodrygo (BRA) parato
Majer (CRO) gol
Casemiro (BRA) gol
Modric (CRO) gol
Pedro (BRA) gol
Orsic (CRO) gol
Marquinhos (BRA) palo

Questa sera alle 20.00 ora italiana ci sarà l’altro quarto di finale tra Olanda e Argentina e la vincitrice affronterà la Croazia