• Tempo di Lettura:2Minuti

Apple ha apportato una modifica significativa alle sue linee guida per gli sviluppatori, consentendo la pubblicazione di emulatori di videogiochi per iPhone e iPad. Si tratta di applicazioni che da anni permettono agli utenti di giocare a giochi progettati per piattaforme diverse. Ne sono un esempio gli emulatori “dos” per Windows, che riportano in vita giochi famosi che hanno fatto la storia dell’informatica.

Questa mossa è una conseguenza indiretta dell’allineamento di Apple al Digital Markets Act, che promuove la concorrenza e ha costretto Apple a supportare i link esterni per l’acquisto e il download delle applicazioni. Con l’introduzione degli emulatori, un numero maggiore di persone potrebbe rivolgersi all’App Store ufficiale per scaricare i vecchi giochi disponibili, tenendo a bada la concorrenza.

Apple da l’ok, ma le licenze dei videogiochi possono creare problemi

Tuttavia, c’è ancora una questione importante che riguarda le modalità di applicazione delle licenze dei giochi. Secondo Apple, dovrebbero essere le aziende che detengono i diritti di questi emulatori, sia in termini di piattaforma che di gioco stesso, a pubblicarli. Apple è chiara su questo punto, affermando che gli sviluppatori “sono responsabili di tutto il software offerto nell’applicazione, assicurando anche che sia conforme alle linee guida e a tutte le leggi applicabili”.

Per gli sviluppatori, questo aggiornamento include anche la possibilità di indirizzare gli utenti di iPhone e iPad dell’Unione Europea verso link esterni per l’acquisto di brani musicali o abbonamenti, per le app che già utilizzano o che scaricano per la prima volta. In questo modo si avrà un’alternativa al sistema di pagamento interno di Apple.

All’inizio di marzo, l’Unione Europea ha multato il colosso americano con 1,8 miliardi di euro per aver impedito agli sviluppatori di app di musica in streaming di informare gli utenti su servizi di abbonamento musicale alternativi e più convenienti e di fornire istruzioni su come accedere a tali offerte.

Segui Per Sempre News anche sui social!