News e ultime notizie oggi da Italia e Mondo

VIDEO

  • Tempo di Lettura:3Minuti

Nazionale Femminile, le dichiarazioni dello sport e della politica nella conferenza stampa prima della Rugby World Cup 2021, presso la Sala Stampa dello Stadio Olimpico per fare il proprio in bocca al lupo alla Nazionale femminile, in partenza oggi per la RWC in programma in Nuova Zelanda dall’otto ottobre al dodici novembre.

Nazionale Femminile, le dichiarazioni dello sport e della politica nella conferenza stampa prima della Rugby World Cup

Giovanni Malagò, Presidente del CONI:” Complimenti a tutta la Federazione e alla Nazionale Femminile, alle atlete e allo staff tecnico, per i risultati raggiunti. Sono molto fiducioso nelle capacità del gruppo. La Coppa del Mondo è un’ottima occasione di visibilità per il rugby, e un’opportunità per alimentare il bacino degli appassionati e degli atleti del rugby a sette, entrato stabilmente nel programma olimpico. Vi seguiremo con felicità e orgoglio”.

Vito Cozzoli, Presidente di Sport e Salute:” Benvenuti allo Stadio Olimpico, la casa del Sei Nazioni. Saluto le atlete in partenza per Auckland, sono sicuro che prenderanno parte alla competizione con ambizione, entusiasmo e passione. In Italia il rugby è uno sport molto amato e la partecipazione al Mondiale sarà trainante per la pratica sportiva, la testimonianza della vostra eccellenza sarà fondamentale, e sarete un modello a cui si ispireranno in tanti per la crescita del movimento. So che farete molto per lo sport italiano, i migliori auguri per la spedizione”.

Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma Capitale:” Vorrei ringraziare la Federazione Italiana Rugby per la forte sinergia che si è creata con la città di Roma, dove abbiamo il piacere di ospitare le gare del Sei Nazioni allo Stadio Olimpico, e si lavora al contempo per rinforzare lo sport di base. Quando si parte per una competizione così importante, l’obiettivo è ottenere il risultato migliore, più il percorso andrà avanti, più il Paese acquisterà influenza, più bambine e ragazze decideranno di avvicinarsi a questo sport, perché spesso è l’esempio e la creazione di modelli che spinge alla pratica sportiva”.

Giorgio Morelli, Vice Presidente vicario della FIR:” la Rugby World Cup è un momento importante per la squadra, ma anche per la Federazione, dobbiamo essere consapevoli che la Nazionale sta realizzando dei risultati al di sopra del contesto specifico, perché c’è ancora uno squilibrio rispetto all’entità del movimento nel suo complesso. Il compito della Federazione è che il bacino delle praticanti cresca ulteriormente, non solo con l’esempio, ma anche lavorando strutturalmente sui club, sulla base, perché siano più attrattivi. Il nostro dovere quello di specchiare attraverso lo sport i valori migliori, e pertanto possiamo solo ringraziare le nostre atlete, perché quello che stanno facendo è quanto ci serve per andare avanti insieme, lavorando come una squadra, e raggiungere degli ottimi risultati.

Francesca Gallina, Consigliera federale della FIR:” Queste atlete sono la punta di diamante del movimento, ma nella visione della governance il vertice è tanto importante quanto la base, che deve essere solida. Tramite un piano di azione strutturato, lavoriamo per incrementare la presenza femminile non solo sul campo, ma anche nei ruoli tecnici e dirigenziali dell’universo della palla ovale, partendo dalla promozione del Gioco nelle sue tante forme. Un’altra area di intervento sul medio periodo è il campionato, affinchè sia più competitivo, senza dimenticare l’ambito formativo, dei dirigenti e di tutte le figure che ruotano attorno alla squadra”.

Fonte: Federazione Italiana Rugby

Seguiteci su https://www.facebook.com/persemprenews, https://twitter.com/home

  • Tempo di Lettura:2Minuti

Gli All Blacks tornano a vincere. Questa mattina nel quarto turno del Rugby Championship i Tutti Neri hanno battuto i Pumas 53 a 3, rifacendosi della sconfitta subita la scorsa settimana per 25 a 18 contro i Pumas.

Gli All Blacks giocano un ottimo rugby, come sanno fare, mettono a segno sette mete. preparandosi con più tranquillità il match con l’Australia, uno dei decisivi per la vittoria del Torneo. I Tutti Neri iniziano forte, mettono subito sotto pressione gli avversari, superiori di pacchetto, tengono bene in difesa.

Gli All Blacks tornano a vincere, Nuova Zelanda-Argentina finisce 53 a 3

La formazione degli All Blacks:

15 Jordie Barrett, 14 Will Jordan, 13 Rieko Ioane, 12 David Havili, 11 Caleb Clarke, 10 Richie Mo’unga, 9 Aaron Smith, 8 Ardie Savea, 7 Sam Cane (c), 6 Shannon Frizell, 5 Scott Barrett, 4 Sam Whitelock, 3 Tyrel Lomax, 2 Samisoni Taukei’aho, 1 Ethan de Groot
A disposizione: 16 Dane Coles, 17 George Bower, 18 Fletcher Newell, 19 Brodie Retallick, 20 Dalton Papali’i, 21 Finlay Christie, 22 Beauden Barrett, 23 Quinn Tupaea

Mete: De Groot 10′, Clarke 19′, Ioane 38′, J. Barrett 61′, Savea 68′, Retallick 74′, B. Barrett 80′
Trasformazioni: Mo’unga 11′, 20′, 39′, 62′, J. Barrett 75′, 80′
Punizioni: Mo’unga 3′, 47′

La formazione dei Pumas:

15 Juan Cruz Mallia, 14 Emiliano Boffelli, 13 Matias Moroni, 12 Matias Orlando, 11 Santiago Cordero, 10 Santiago Carreras, 9 Tomas Cubelli, 8 Pablo Matera, 7 Marcos Kremer, 6 Santiago Grondona, 5 Tomas Lavanini, 4 Guido Petti, 3 Joel Sclavi, 2 Julian Montoya (c), 1 Thomas Gallo
A disposizione: 16 Santiago Socino, 17 Mayco Vivas, 18 Eduardo Bello, 19 Matias Alemanno, 20 Juan Martin Gonzalez, 21 Gonzalo Bertranou, 22 Benjamin Urdapilleta, 23 Lucio Cinti

Punizioni: Boffelli 33′, Cartellini: giallo, Lavanini al 36′

Fonte. YouTube

Seguiteci su https://www.facebook.com/persemprenews/, https://twitter.com/home

  • Tempo di Lettura:2Minuti

“Preoccuparsi di provare a contenere e a limitare la diffusione epidemica del vaiolo delle scimmie, non vuol dire fare allarmismo o generare terrore. Se qualcuno vuol sentirsi dire che tutto va bene e che le infezioni non sono e non saranno un problema per il mondo, può e deve stare lontano dai miei spazi e seguire e leggere persone e argomenti più leggeri e più adatti alla sua intelligenza. Non mi offenderò”.

Con queste parole sul suo profilo Facebook e con un video il Prof. Bassetti commenta le ultime notizie sulla diffusione del virus soprannominato “vaiolo delle scimmie“.

“In Uk la situazione sta prendendo una brutta piega. Ecco a questo proposito le raccomandazioni Uk per arginare e limitare la diffusione del virus. Pochi messaggi ma molto chiari:

– isolamento domiciliare o, se necessario, ospedaliero dei casi certi e sospetti

– solo per i contatti stretti dei casi autoisolamento, quarantena fiduciaria per 21 giorni e evitare contatti con bambini, fragili e donne in gravidanza

– vaccinazioni per i contatti stretti in alcune situazioni

Gli inglesi sono sempre avanti nella gestione delle malattie infettive e dell’igiene pubblica, ora tocca a noi e a tutti gli altri paesi seguirli, evitando gli errori gravi già commessi nel recente passato”.

Video da profilo ufficiale Facebook

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it

  • Tempo di Lettura:1Minuto

La giornalista russa Yulia Vityazeva è stata ospite del programma talk show Diritto e Rovescio su Rete 4. Nel corso dell’intervista ha criticato le bandiere ucraine presenti in studio provocando l’ira del conduttore Paolo Del Debbio.

La cronista dell’agenzia Newsfront stava criticando le bandiere ucraine nel pubblico: “I vostri ospiti che stanno lì nel vostro studio con queste bandierine ucraine”. Del Debbio non ci sta e replica: «Signora, in questo studio ci sta chi voglio io se voglio io. Se lei ci vuole stare, ci sta. Sennò va a casa… ci vediamo dopo la pubblicità». E mentre sta per iniziare il blocco pubblicitario ecco che parte il: “Ma vaffanculo…”.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it

  • Tempo di Lettura:1Minuto

Dal nostro inviato al Giro d’Italia, l’intervista video a Davide Cimolai a pochi secondi dalla partenza della tappa odierna:

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it

Gossip